Skip to content

09/06/2021 News

Kawasaki Puccetti Racing – Terzo round WorldSBK e WorldSS al Misano World Circuit

Dopo un anno di assenza i Campionati Mondiali Superbike e Supersport tornano in Italia al Misano World Circuit. Per il Kawasaki Puccetti Racing si tratta del round di casa, anche se purtroppo a causa delle regole decise dalla Dorna per contrastare il diffondersi del covid19, anche questo terzo appuntamento del calendario 2021 si disputerà a porte chiuse. Sono stati messi in vendita un migliaio di biglietti per le tribune numerate, ma il paddock sarà accessibile solo agli addetti ai lavori.
Nei precedenti round al Motorland Aragon e all’Estoril in Supersport la squadra di Manuel Puccetti ha raccolto ottimi risultati, culminati con i tre podi (un secondo e due terzi posti) conquistati da Philipp Oettl, mentre il suo compagno di squadra Can Oncu, al suo primo anno con il Kawasaki Puccetti Racing, ha mostrato continui miglioramenti sino al settimo posto ottenuto nell’ultima gara in Portgallo.
In Superbike il percorso di crescita di Lucas Mahias è sino ad ora caratterizzato dagli alti e bassi tipici di chi non ha mai corso nella classe regina delle derivate dalla serie. Il francese ha dimostrato di avere un ottimo potenziale e di essere sulla strada giusta per poterlo esprimere completamente.
Nel round di Misano tutte e tre le moto del Kawasaki Puccetti Racing scenderanno in pista con la storica livrea ELF, simile a quella usata negli anni 80’ da “Rocket Ron” Haslam, che il team Kawasaki Puccetti Racing ha già schierato negli anni passati, in occasione dei round italiani del mondiale Superbike e che per la prima volta comparirà anche sulle ZX-6R Supersport di Oettl e Oncu. Una livrea che celebra la partnership tra Total Italia ed il Kawasaki Puccetti Racing, un rapporto professionale solido, costruito nel tempo e che rappresenta per entrambi un motivo di orgoglio che si rinnova ogni stagione.
L’autodromo di Misano è stato progettato nel 1969 e negli anni 90 ha beneficiato di un ampio programma di ristrutturazione, che ha garantito la disponibilità di un impianto sempre più efficiente. Nel 1993 la pista venne allungata a 4.060 metri e venne costruita una nuova palazzina dei box. Alla fine del 2006 l’impianto venne chiuso per consentire la realizzazione di un nuovo tracciato ed in soli cinque mesi la pista venne allungata a 4.180 metri, con l’inversione del senso di marcia (ora in senso orario) mentre le tribune aumentarono la propria capienza ad oltre 23.000 posti. Attualmente la pista misura 4.226 metri con 16 curve delle quali dieci a destra e sei a sinistra, con la pole position a destra.
Questa la programmazione delle prove e delle gare del secondo round SBK e SS sulle televisioni italiane:

Sky Sport

Venerdì 11 giugno

10,30 - FP1 Superbike - (diretta SKY Sport MotoGP HD)
15,00 – FP2 Superbike - (diretta SKY Sport MotoGP HD)

Sabato 12 giugno

10:25/10:45 - WorldSSP – Superpole (diretta SKY Sport MotoGP HD)
11:10/11:25 - WorldSBK – Superpole (diretta SKY Sport MotoGP HD)
14:00 - WorldSBK – Gara 1 (diretta SKY Sport MotoGP HD e TV8)
15:15 - WorldSSP – Gara 1 (diretta SKY Sport MotoGP HD)

Domenica 23 maggio 2021

11:00 - WorldSBK – Superpole Race (diretta SKY Sport MotoGP HD)
12:30 - WorldSSP – Gara 2 (diretta SKY Sport MotoGP HD)
14:00 - WorldSBK – Gara 2 (diretta SKY Sport MotoGP HD e TV8)
Attraverso questo link potete consultare il programma del round spagnolo:https://www.worldsbk.com/en/event/ITA/2021

 

 

“I primi due round di questa stagione non sono stati facili per me, ma questo non mi ha tolto la voglia di imparare e di lavorare per adattare la mia guida alla mia Ninja e per ottenere quei risultati che so essere alla nostra portata. A Misano abbiamo svolto alcune sessioni di prove prima del campionato e quindi abbiamo una base dalla quale partire. Questo mi potrebbe essere d’aiuto visto che invece sulle altre piste non ho ancora dei riferimenti. Darò il massimo perché ci tengo a fare bene in Italia, nella gara di casa del mio team”.

 

“Sono davvero ansioso di poter correre a Misano. Dopo le due gare disputate all’Estoril abbiamo intrapreso la strada giusta verso una maggiore competitività, e quindi non vedo l’ora di riprendere a lavorare con i miei tecnici e di risalire sulla mia ZX-6R. So che per il nostro team questa è la gara di casa e per me questo è un motivo in più per impegnarmi ed ottenere i migliori risultati possibili”.

 

“Nelle gare precedenti ho conquistato tre podi, ma devo ancora salire sul gradino più alto e sarebbe fantastico farlo proprio a Misano, la gara di casa del team. Io ce la metterò tutta. Sono molto soddisfatto di come sta lavorando la squadra e della competitività raggiunta dalla mia moto e quindi sono convinto che continuando così potremo raggiungere dei risultati molto importanti”.